Pulire una cucina: partiamo!...Da dove?

Per la legge della gravità: i gravi cadono a terra. E vista la situazione...direi che la polvere scende: meglio seguirla.

Perciò quando si comincia a manutentare un ambiente la regola è "partire dall'alto".





Applicare tutta una serie di accortezze è importante nel lavoro di una impresa di pulizie, specialmente se il tempo è poco e la lancetta corre: l'ottimizzazione è fondamentale.





Il primo passo è...

...deragnare e pulire i soffitti. Ogni angolo va controllato e pulito: certo i ragni sono grandi amici quando si parla di mangiare insetti, ma non sono certo utili quando, grazie alle loro tele, si accumulato sul soffitto polveri e sporcizie che con i moti dell'aria possono ricadere sul cibo in fase di lavorazione. Inoltre se sono presenti ragni, significa che ci sono le loro prede, e questo è un indicatore importante: non devono esserci insetti un una cucina, tanto meno in numero tale da richiamare i loro predatori.


Il secondo soffitto da pulire, nelle cucine, sono le cappe aspiranti.

Il cibo in fase di cottura, rilascia non solo acqua in forma di vapore, ma anche goccioline di grasso e schizzi di qualsiasi genere.

La cappa aspirante, dopo anche solo pochi giorni lavorativi, va pulita da tutto l'unto che vi si accumula, e senza nemmeno attendere lunghi periodi: altrimenti le incrostazioni divengono carbonizzate a causa delle alte temperature di lavorazione e quindi ancora più difficili da eliminare.

L'unico modo per ottenere un ottimo risultato, è utilizzare detergenti alcalini anche a pH altissimo (13 o 14).


Nell'adoperare queste sostanze è bene essere protetti da possibili schizzi sulla pelle (specialmente di mani e braccia) o sugli occhi: essere accorti e soprattutto preparati è la prima forma di sicurezza, non c'è spazio per l'ignoranza, e solo perché si tratta di pulizie non significa che non serva l'informazione, la formazione e l'addestramento.


In questo senso tutte le dipendenti devono essere fornite anche di strumenti informativi, come un vademecum di comportamento e l'elenco di tutti i prodotti chimici presenti in azienda: la dipendente ovviamente deve avere anche un punto di riferimento di superiore esperienza in caso di necessità, che può essere rappresentato da una caposquadra o il datore di lavoro stesso.



Effettuate le cappe aspiranti, si può scendere alle varie attrezzature di lavorazione presenti nella cucina: bollitori, cuoci pasta, friggitrici, omogeneizzatori, etc... poi ci sono anche frigoriferi e forni: particolare attenzione per le guarnizioni: in caso di gomme di bassa qualità, possono venire facilmente attaccate dalle sostanze alcaline in genere usate per sgrassare l'unto più tenace e carbonizzate, quindi è necessario fare sempre un test di prova del detergente su di una piccolissima superficie della guarnizione.




In fine si passa ai pavimenti: spazzare e poi lavare a fondo, soprattutto sotto ogni armadietto o attrezzatura, è fondamentale, anche per tenere controllato che non siano presenti tracce della presenza di animali infestanti quali topi, blatte, etc...




La sanificazione di ogni superficie va effettuata seguendo tre passaggi: pulizia/detersione meccanica con detergenti per eliminare lo sporco evidente, disinfezione con disinfettanti per abbattere al minimo la carica batterica invisibile, e (quando richiesto) uso di un sanificante aero disperso nell'ambiente a base (per esempio) di perossido di idrogeno.


Ovviamente l'esperienza degli operatori è fondamentale nell'ottimizzazione delle attività di pulizia, e per questo è importante affidarsi ad imprese come AVP sas che da anni è conosciuta nell'ambiente della sanificazione, adeguandosi alla necessità del cliente, garantendo un risultato ottimale in tempistiche davvero soprendenti.

Inoltre non smettiamo mai di apprendere e rinnovarci secondo le novità che il mercato offre in ambito di pulizie. Prezzi competitivi e sicurezza: sono le parole chiave per l'attivazione e fidelizzazione dei clienti.


Il responsabile tecnico

Laura Settimo

Perito chimico biologico


Contatti:


AVP SAS

telefono: 049.5975259

mobile: 3929010638

info@avp-pulizie.com

www.avp-pulizie.it


Ufficio tecnico

ufficiotecnico@avp-pulizie.com



38 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti